News

19 maggio 2018

Orgoglio Martinez: “Contro i pronostici, siamo di nuovo qui!”

Il tecnico argentino alla vigilia della Finale Regionale Under 18 elogia le sue ragazze per un risultato che a inizio stagione in pochi avevano pronosticato. “Partiamo da sfavoriti anche domani, ma ce le giocheremo“.

Manca poco ormai alla Finale Regionale  Under 18, in programma domenica alle 15.30 a Noventa di Piave, che metterà di fronte ancora una volta Bassano e San Donà: si tratta dell’ennesima puntata di una disfida che ha caratterizzato i campionati giovanili regionali under 18 e under 16 negli ultimi sette anni, ovvero dal 2011-12, anno di nascita del Bruel Volley Bassano. Saranno ancora una volta le veneziane a contendere il titolo alle leonesse che inseguono quello che per la società sarebbe il 6° successo in 7 anni, un risultato incredibile che premia il grande lavoro fatto in questi anni dal sodalizio giallorosso. Peraltro va detto che l’ultima vittoria nella categoria per il San Donà risale alla stagione 2012-2013 quando le veneziane sconfissero al 5° set il Brunopremi.com di Anastasia Guerra e Ofelia Malinov, giusto per citare due ex leonesse che oggi giocano in Nazionale e in Serie A1. Per il resto l’Under 18 femminile a livello regionale è stata solo terreno di conquista del Bruel Volley Bassano.

Ma il passato in questo momento non conta, o conta solo per la bacheca e per le statistiche , perché quella di domani è la finale di capitan Martinelli e compagne. Lo sottolinea con grande orgoglio mister Mario Martinez che, alla vigilia della sfida, carica e al tempo stesso toglie pressione alle sue ragazze: “Loro sono le favorite, ma noi ce la giocheremo dall’inizio alla fine e, con lo spirito giusto, sono sicuro che faremo una grande partita. Per il resto siamo contenti di essere arrivati sin qui, soprattutto perché a inizio stagione tutti ci davano per spacciati e invece le ragazze, pur soffrendo tantissimo in serie B1, sono riuscite nell’impresa di approdare alla finale e soprattutto di conquistare le Finali Nazionali. Per la società è senza dubbio un risultato straordinario (è la settima volta in altrettante stagioni, ndr), ma a me oggi interessa solo il risultato che abbiamo raggiunto quest’anno con una squadra che in tanti hanno sottovalutato e che invece è riuscita a centrare l’obiettivo: per questo non posso che fare i complimenti alle mie ragazze perché sono state fantastiche. Ma non è finita, c’è una finale da giocare partendo da sfavoriti, proprio come lo eravamo a inizio stagione. E poi ci sono le Finali Nazionali che erano il nostro obiettivo principale, ma a quelle penseremo da lunedì“.

News Giovanili